Ufficiali di Gara

Gli Ufficiali di gara sono figure indispensabili nell’organizzazione delle gare, nelle quali svolgono compiti di controllo e sorveglianza, a seconda della qualifica per la quale sono stati abilitati. L’abilitazione degli Ufficiali di Gara, salvo che per i cronometristi, è concessa da Aci Sport a corsi di abilitazione periodicamente programmati e, per le mansioni più elevate, dopo affiancamenti ed adeguato training. Questi soggetti, una volta abilitati, sono inseriti in albi nazionali, regionali o provinciali gestiti rispettivamente da Aci Sport, dal Fiduciario Regionale del Gruppo Ufficiali di Gara (G.U.G.) e dagli Automobile Club Provinciali.
La stessa persona può esercitare più funzioni ed essere pertanto inclusa in più albi che vengono aggiornati annualmente.

 

Sono Ufficiali di Gara Provinciali:

-Segretari di Manifestazione: Collaborano col Direttore di Gara e con l’Organizzatore per l’espletamento dell’aspetto documentale/amministrativo della gara
-Verificatori Sportivi: Si occupano del controllo della documentazione comprovante i requisiti di ammissibilità alla gara di concorrenti e conduttori
-Verificatori Tecnici: Collaborano con i Commissari Tecnici soprattutto nelle fasi ante gara.
-Capiposto: Hanno almeno due anni di anzianità. Hanno mansioni di responsabilità e/o coordinamento dell'attività di un gruppo di CC.PP. nelle postazioni che gli sono assegnate lungo il percorso.
-Commissari di Percorso: Hanno incarichi di vigilanza del rispetto della regolamentazione sportiva, di segnalazione e di intervento in pista. Sono sempre - direttamente o per il tramite di un Capo Posto - in contatto col Direttore di Gara

La designazione di questi Ufficiali di Gara alle competizioni spetta agli Organizzatori in accordo con gli Automobile Club competenti per territorio o, in subordine, alle Associazioni degli Ufficiali di Gara titolari di licenza Aci Sport.

Sono Ufficiali di Gara Regionali:

-Commissari Sportivi: Conoscitori della norma sportiva, si costituiscono in Collegio di almeno 3 membri per assicurare l’applicazione della Giustizia Sportiva sul campo di gara.
-Commissari Tecnici: Hanno competenze tecniche che gli consentono di esprimere pareri di conformità e di sicurezza delle vetture rispetto a quanto fissato dalla norma e di riconoscerne l’appartenenza all’una o all’altra categoria (gruppi e classi)
-Direttori di Gara: Dirigono la manifestazione nel rispetto delle disposizioni e del programma previsti dal RPG. Hanno il compito di attribuire ad ogni addetto il rispettivo incarico e di coordinare i servizi.

Le designazioni dei Commissari Sportivi e Tecnici Regionali vengono effettuate dai Fiduciari Zonali che devono definirle di concerto con gli Organizzatori utilizzando, a rotazione, coloro che comunicano la loro disponibilità. I Direttori di gara sono invece scelti direttamente dagli Organizzatori.

Sono Ufficiali di Gara Nazionali:

- Commissari Sportivi
- Commissari Tecnici
- Direttori di Gara
Per il passaggio alla qualifica di Nazionale occorre essere titolare della licenza di regionale da almeno 3 anni, aver partecipato ad almeno 10 gare nel ruolo per cui si richiede l’abilitazione e superare un esame/concorso indetto dal G.U.G. I Commissari Sportivi e Tecnici Nazionali vengono delegati in tutte le gare nazionali, siano esse valevoli o meno per i titoli Aci Sport. Il Collegio dei Commissari Sportivi svolge, nelle gare, la funzione di organo giurisdizionale di prima istanza.
I Direttori di Gara Nazionali sono distinti nelle seguenti specializzazioni:
-velocità in circuito
-velocità in salita
-rallies
Indipendentemente da queste specializzazioni, tutti indistintamente possono dirigere le gare slalom, formula challenge, velocità su ghiaccio, su terra, regolarità, fuoristrada, accelerazione.

Le bandiere di gara

Durante lo svolgimento della nostra manifestazione, così come in tutte le corse automobilistiche, è necessario poter comunicare con i piloti che stanno gareggiando.

La comunicazione è fondamentale ai fini della sicurezza dei piloti e per la loro incolumità. Per cui le comunicazioni vengono inviate attraverso l’uso di "bandiere di segnalazione", con diversi colori e composizioni di colori che hanno uno specifico significato che ovviamente i piloti conoscono e sanno ben interpretare.

Le bandiere vendono utilizzate dagli Ufficiali di Gara dislocati lungo il percorso. Come nelle altre manifestazioni, i nostri Commissari di Percorso utilizzano quelle previste dal Codice Internazionale. Vediamo quindi come vengono usate le bandiere nella nostra gara.

Bandiere che devono essere usate solo dal Direttore di Gara o dal suo assistente

bandiera tricolore

a) Bandiera Tricolore Nazionale:  dispone la partenza della gara; è ormai sostituita dai semafori collegati alle apparecchiature di cronometraggio.

bandiera rossa

b) Bandiera rossa: dovrà essere agitata sulla linea di partenza quando è stata presa la decisione di arrestare una sessione di prove o la corsa. Simultaneamente anche in tutte le postazioni di controllo che si trovano sul tracciato dovrà essere esposta una bandiera rossa.

bandiera a scacchi neri e bianchi

c) Bandiera a scacchi neri e bianchi: dovrà essere agitata e significa la fine d’una sessione di prove o della gara.

Bandiere che vengono usate nelle postazioni di controllo dai CP lungo il percorso

bandiera gialla

2) Bandiera gialla: è un segnale di pericolo e dovrà essere mostrata ai piloti in due modi con i seguenti significati: una sola bandiera agitata significa che c’è un pericolo sul bordo o su una parte della pista, bisogna ridurre la velocità, ed essere pronti a cambiare direzione; due bandiere agitate significa che un pericolo ostruisce totalmente o parzialmente la pista. Bisogna ridurre la velocità, ed essere pronti oltre a cambiare direzione anche a fermarsi.

bandiera gialla con righe rosse

3) Bandiera gialla con righe rosse: avverte i conduttori del deterioramento dell’aderenza dovuto alla presenza sulla pista di olio o di acqua.

bandiera verde

6) Bandiera verde: indica che la pista è libera - magari dopo un incidente o a seguito di presenza in pista di olio o acqua - e che si può riprendere a gareggiare; è utilizzata al termine del settore interessato dal regime di bandiera gialla e, in pista,  nel giro di warm-up della procedura di partenza.

 

bandiera blu poco intenso

4) Bandiera blu poco intenso: È esposta al pilota che sta per essere superato da un altro. In pista nel corso delle prove assume sempre il valore di ordine mentre in gara lo è soltanto nel caso di doppiaggio (la vettura che sta per essere superata ha compiuto un giro in meno). Il pilota che sta per essere sorpassato  deve permettere alla vettura che lo segue di passare in sicurezza, agevolando la manovra.

bandiera rossa

1) Bandiera rossa: questa bandiera, come già detto, interrompe la gara. Tutti i piloti debbono fermarsi immediatamente e attendere istruzioni sulla ripresa della corsa.

bandiera bianca

5) Bandiera bianca: è utilizzata per indicare al pilota la presenza di un mezzo più lento nel tratto di pista che sta per impegnare (vettura in difficoltà meccaniche, mezzo di soccorso, etc.)

Altre bandiere utilizzate nelle varie manifestazioni di gare su piste

bandiera nera

A) Bandiera nera: Segnala ad un pilota che è escluso dalla gara: al successivo passaggio dovrà rientrare ai box. La sua esposizione è abbinata ad una tabella riportante il numero di gara della vettura a cui è destinata. Il suo impiego avviene su Decisione del Collegio dei CC.SS.

bandiera nera e bianca divisa in diagonali

C) Bandiera nera e bianca divisa in diagonale: questa bandiera dovrà essere mostrata una sola volta e costituisce un avvertimento: Indica ad un pilota che è stato segnalato per comportamento non sportivo; è il primo ed unico avvertimento che gli verrà inviato. Anche in questo caso è esposto insieme al numero di gara del destinatario.

bandiera nera con disco arancione

B) Bandiera nera con disco arancione: Informa il pilota che la sua vettura ha dei problemi meccanici che potrebbero costituire un pericolo per se o per gli altri piloti e che dovrà fermarsi ai box al giro successivo. Se e quando i problemi meccanici saranno riparati, la vettura potrà riprendere la gara